MIAW Cattery - Gatti del Bengala | Toelettatura
Allevamento amatoriale di Gatti del Bengala di Vicenza. Cuccioli di razza con pedigree disponibili all'adozione.
miaw bengals, miaw bengals vicenza, miaw bengals allevamento, allevamento amatoriale, pedigree, gatti bengala pedigree, Vicenza, vicenza, mossano, villaga, riviera berica, veneto, allevamento veneto, allevamento riviera berica, bengala, gatti alessia, alessia masiero, jessica masiero, gatti jessica, bengals, gatti bengalesi, bengalesi, gatto del bengala, gatto leopardato, gatto macchie, leopardo domestico, gatto macchie, gatto marrone, gatto bianco macchie, leopardo delle nevi, gatto tigre, spotted, marbled, cuccioli bengala, cuccioli bengals, cuccioli gatto, cuccioli leopardati, cuccioli gatto, gatti cuccioli, micetti, micetti leopardati, mici leopardati, bengal cat, bengala prezzo, bengala carattere, pelliccia bengala, mantello bengala, macchie bengala
342970
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-342970,eltd-cpt-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,moose-ver-2.1,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_floating,side_menu_slide_with_content,width_370,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive
 

Toelettatura

Pulizia e igiene professionale
Prendersi cura del proprio gatto

Lavare un gatto non è una mission impossible!

Il gatto del Bengala possiede un pelo naturalmente bello, liscio, setoso e lucente, non necessita pertanto di particolari cure poiché è tendenzialmente sempre “Ordinato”; il bengala è infatti un animale molto pulito ed è in grado di lavarsi e lisciarsi il mantello. Tuttavia nei momenti di muta del pelo – anche se già da sé provvederà a “pettinarsi” in tronchi/legni nel caso ne abbia a disposizione o nel suo tiragraffi (o dove deciderà lui, perché in casa lo sappiamo, è il gatto che comanda!) si renderà necessario spazzolarlo: questo è possibile se fin da piccolo – anche se magari non ne vedete la necessità immediata – lo abituerete alla spazzola ed alla pulizia del pelo. Abituare un gatto già adulto non sarà un compito facile e porterà il gatto a stressarsi e ad assumere talvolta anche comportamenti difensivi/aggressivi. Un gatto educato alla spazzola accetterà di buon grado le vostre sedute di grooming ricambiandovi il favore con fusa e miagolii di piacere…

 

Può succedere talvolta, in particolari momenti della sua vita o della giornata che un Bengal non gradisca spazzolate che invece aveva sempre accettato. Non vi proccupate, siate costanti, rispettate i suoi tempi e spazi.

 

Quello che consigliamo a chi adotta un nostro micetto è quindi di dotarsi del necessario per la pulizia del piccolo.

Lavare il gatto non è sempre necessario, ma sarà bene abituarlo comunque fin da piccolo, in modo che se dovesse un giorno presentarsi la necessità di un bagno egli sia preparato e sereno in tal senso. Raccomandiamo di utilizzare prodotti specifici e non aggressivi per non irritare la pelle del vostro amato gatto leopardato!

 

Detto ciò, se decidete di avere con voi un Bengal siete fortunati: la maggior parte di essi, infatti, ama l’acqua! Non di rado potreste trovarlo a giocare sui lavandini, mentre lavate i piatti o mentre vi lavate i denti!

 

Lavare un gatto, si può! Primo approccio con l’acqua e primi bagnetti.

Il gatto deve essere immerso in una bacinella contenente acqua tiepida (non più di 10-15 cm per non spaventarlo), deve essere ben frizionato con lo shampoo adatto al suo mantello, facendo molta attenzione agli occhi e alle orecchie. Quindi, con abbondante acqua tiepida occorre eliminare con cura ogni traccia di shampoo. Prima di passare al phon, deve essere avvolto in un asciugamano in modo da eliminare l’acqua in eccesso.

Per asciugare il gatto si può utilizzare un panno, un phon silenzioso o una stufetta termoconvettrice. Sarebbe bene accendere il phon qualche minuto prima di puntarlo direttamente sul mantello dell’animale, in modo da abituarlo gradualmente al rumore. Se il gatto non gradisce il calore diretto del phon, lo si può infilare nel suo trasportino a griglia e asciugarlo dall’esterno della gabbia. Quindi, si procede alla spazzolatura.

Se hai dubbi, scrivici!Se hai dubbi, scrivici!